Conca bullosa; di cosa si tratta e cosa comporta

di Fabio Filiaci

DURATA

02:51

Prima di definire cosa sia una conca bullosa (più correttamente concha bullosa) è necessario accennare all’anatomia delle cavità nasali. 


All’interno del naso, infatti, sono presenti delle formazioni anatomiche (generalmente tre per lato) chiamate turbinati nasali e rispettivamente superiore medio ed inferiore. Questi ultimi sono delle strutture ossee rivestite da tessuto spugnoso ipervascolarizzato e da una mucosa in cui sono presenti delle ciglia che trasportano nella parte più posteriore della cavità nasale la polvere intrappolata nel muco. 


La loro funzione è quella di umidificare, depurare e riscaldare l’aria che inspiriamo. Esistono particolari condizioni come allergie, utilizzo di vasocostrittori, deformità stenosanti del setto nasale ecc, che determinano un progressivo rigonfiamento della mucosa che riveste i turbinati determinandone una ipertrofia ed una conseguentemente difficoltà respiratorie Esiste, tuttavia, una condizione relativamente comune che determina un aumento delle dimensioni dei turbinati definita concha bullosa. Questo termine indica la presenza di una pneumatizzazione (cavità ripiena di aria) all’interno del turbinato nasale. 


Questa variante anatomica è presente in più della metà della popolazione e, quando le dimensioni della concha raggiungono dimensioni importanti, può determinare disturbi della respirazione, ostruire gli osti dei seni mascellari (piccoli fori che mettono in comunicazione i seni paranasali con la cavità nasale) e possibile comparsa di sinusite. Nel caso in cui sia necessario trattare la concha bullosa, questa viene aggredita chirurgicamente mediante la chirurgia endoscopica detta anche FESS (Functional Endoscopic Sinus Surgery). 


Questo tipo di chirurgia prevede, mediante la visualizzazione con microtelecamere inserite all’interno delle cavità nasali e mediante uno strumentario miniaturizzato, di asportare parte del turbinato pneumatizzato al fine di permettere un regolare passaggio di aria e del muco nasale. 


All’interno del video troverete un caso clinico di un paziente che presentava una concha bullosa di dimensioni ragguardevoli nel turbinato medio della cavità nasale di destra.