Microbiota orale e microbiota intestinale

Giorgio Marcialis

Medico di Medicina generale

© Contenuto protetto

Il medico e l'odontoiatra devono conoscere l'importanza del microbiota orale per un'adeguata salute della bocca, ma anche per la salute ed il benessere sistemico, e devono conseguentemente saper intervenire in maniera integrata con probiotici mirati nelle patologie di più frequente riscontro in Odontoiatria (parodontopatie, in particolare).

La cavità orale è sede di un articolato e complesso ecosistema costituito da una comunità microbica fluttuante che interagisce costantemente con l’ambiente esterno ed interno soggetta ad importanti modificazioni durante il decorso naturale della nostra vita.
Numerosi fattori sono in grado di determinare una significativa alterazione della sua biodiversità microbica diventando sorgente attiva di mediatori infiammatori in grado di contribuire a patologie a carico della cavità orale (es. carie, parodontite, mucosite), ma anche a patologie sistemiche quali il diabete mellito, le malattie cardiovascolari, le malattie autoimmuni, le malattie neoplastiche, ecc..
Ritengo, quindi, necessario che sia il medico che l’odontoiatra riconoscano l’importanza del microbiota orale per un’adeguata salute della bocca, ma anche per la salute ed il benessere sistemico, e sappiano intervenire in maniera integrata con ceppi batterici probiotici nelle patologie di più frequente riscontro in Odontoiatria.

Copyright ©2020 Dottore Formato

Informativa sulla Privacy